Guida alla scelta degli auricolari bluetooth

La scomparsa del jack audio dai nostri device sta radicalmente influenzando le nostre consuetudini in fatto di mausica e ascolto.
Negli ultimi anni la richiesta di auricolari Bluetooth sta incrementando a vista d’occhio e, di conseguenza, la richiesta di questi articoli sta sensibilmente incrementando.
Individuare i migliori auricolari Bluetooth sul mercato non è, però, affatto semplice: per questo abbiamo redatto un breve articolo che aiuti l’utente ad orientarsi nell’acquisto di questo accessorio.

Audio bluetooth: ecco alcuni dei migliori marchi in commercio

Se volete acquistare validiauricolari bluetooth potrete dare un’occhiata agli store online. ALcuni nomi?su Amazon, Unieuro, MediaWorld o Euronics.
In questi negozi online troverete prezzi convincenti; inoltre i prodotti sono organizzati sia in base alla fascia di prezzo che alla tipologia d’utilizzo: in questo modo da avere un quadro chiaro su quale tipologia sia maggiormente indicata per chi ascolta musica in casa piuttosto che facendo.
Se utilizzate lo smartphone vi consigliamo i marchi Samsung o Huawei.

Audio wireless: ecco come scegliere i migliori auricolari bluetooth

Il primo passo per poter scegliere in maniera oculata i vostri auricolari bluetooth consiste nell’individuare l’utilizzo che ne vogliamo fare.
Per chi cerca un semplice dispositivo per ascoltare musica durante i viaggi e gli spostamenti quotidiani le opzioni sono davvero tante; chi invece ricerca una maggior qualità sonora per ascoltare musica o film in casa senza cavi dovrà prendere in esame parametri più rigidi.

Qualunque sia la finalità del vostro acquisto, vi sono aspetti comuni a tutti gli auricolari che forniscono una buona panoramica sull’offerta generale. Ecco gli aspetti comuni che dobbiamo sempre prendere in considerazione quando acquistiamo un prodotto per l’ascolto wireless:

  • Design, progettazione e resistenza.
    L’impatto estetico del prodotto ci consente di operare una prima ed importante selezione tra i vari tipi di auricolari sul mercato, la maggior parte dei quali adottano la tecnologia “in-ear“ (ovvero “dentro l’orecchio“) oppure “earbuds“, ovvero “circumaurali“.
    Tra queste due tipologie si deve poi ulteriormente distinguere tra quelli completamente senza fili e quelli che presentano altre modalità di connessione interpadiglione.
  • Tecnologia e costruzione del prdotto.
    Trattandosi di prodotti di proporzioni generalmente molto contenute, le differenze sul piano tecnico non sono sempre definite come invece avviene per le cuffie.
    Alcuni auricolari di alta gamma presentano caratteristiche hardware di altissimo livello, ma vi sono soluzioni, come quelle a “conduzione ossea“, che si smarcano da questi aspetti.
  • Autonomia.
    Questo parametro è fondamentale, dal momento che rappresenta il punto debole di molti device audio sul mercato.
    Una buona autonomia del dispositivo può infatti rappresentare la svolta per chi utilizza molto i propri auricolari.
  • Compatibilità con gli altri device.
    I migliori auricolari bluetooth sul mercato presentano anche il supporto NFC ed integrano tecnologie audio per il miglioramento del suono, come i protocolli aptX e Hi-Res.
    Alcuni di essi sono addirittura equipaggiati di meccanismi in grado di ridurre il rumore.
Guida alla scelta degli auricolari bluetooth
Torna su